U.E.P.E. RAGUSA

Progetto “Dare voce alle emozioni…”

Nell’era digitale, caratterizzata da una comunicazione serrata ed effimera, diviene sempre più difficile riconoscere correttamente le emozioni sperimentate e, conseguentemente, viene meno la capacità di saper affrontare in maniera adeguata le relazioni individuali e sociali.

Data:
29 Luglio 2022

Progetto “Dare voce alle emozioni…”

Nell’era digitale, caratterizzata da una comunicazione serrata ed effimera, diviene sempre più difficile riconoscere correttamente le emozioni sperimentate e, conseguentemente, viene meno la capacità di saper affrontare in maniera adeguata le relazioni individuali e sociali.

Appare di fondamentale importanza offrire ai soggetti coinvolti, soprattutto a coloro i quali si ritrovano alla prima esperienza nel circuito della giustizia, la possibilità di imparare a riconoscere le proprie emozioni, quelle degli altri, ed a gestirle efficacemente, in modo da poter contenere, o ancor meglio, prevenire l’acting out, ossia la tendenza comportamentale di “passare all’atto” un vissuto emotivo spesso spiacevole e difficilmente tollerabile.

Il progetto “Dare voce alle emozioni…”, ideato dall’Ulepe di Ragusa, prevede 12 incontri gestiti dall’esperta psicologa (ex art. 80 O.P.), nei quali vengono coinvolte persone in misura alternativa alla detenzione e/o in misura di sicurezza.

La condivisione attraverso il gruppo, che favorisce la creazione di appartenenza ed identità (noità) e la costruzione di una personalità comune derivante dalle singole caratteristiche psicologiche dei componenti il gruppo (sintalità), è il setting ideale per raggiungere gli obiettivi del progetto: promozione della consapevolezza e del riconoscimento delle proprie e altrui emozioni; ascolto attivo di sé e dell’altro; acquisizione di competenze e strategie per fronteggiare e gestire positivamente i propri ed altrui stati d’animo e pensieri disfunzionali.

Tale attività arricchisce il contenuto trattamentale dei percorsi di responsabilizzazione e risocializzazione a cui sono sottoposte le persone che, per motivi e storie diverse, portano il peso di una condanna penale.

Ultimo aggiornamento

29 Luglio 2022, 15:28

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento